Dolore al ginocchio

Il dolore al ginocchio potrebbe dipendere da una semplice alterazione funzionale per squilibrio della muscolatura, da cause degenerative come l’artrosi (gonartrosi) o da eventi traumatici che interessano legamenti, menischi e cartilagine.
L’articolazione del ginocchio è costituita da due condili femorali di forma convessa che articolano con la rotula e due condili tibiali,  il tutto ricoperto da uno spesso strato di cartilagine. I due menischi (interno ed esterno), migliorano la congruenza articolare assecondando i movimenti.
I legamenti crociato anteriore e posteriore, collaterale mediale e laterale, stabilizzano l’articolazione da torsioni, rotazioni, forze esterne varizzanti e valgizzanti.
Le borse sierose hanno il ruolo di ridurre le frizioni dei tendini e legamenti contro le strutture circostanti.
Microtraumi ripetuti nel tempo ( corsa, salti) o traumi diretti possono causare dolore al ginocchio, generando tendinite (tendinite rotulea, tendinite quadricipitale, tendinite zampa d’oca), borsite  e alterazione-infiammazione della cartillagine articolare (condropatia rotulea).
Le distorsioni del ginocchio, più comuni negli sportivi, rappresentano gli eventi più frequenti che comportano conseguente instabilità dovuta a lesioni di menischi e legamenti, specie a carico del menisco interno, del legamento crociato anteriore (LCA) e collaterale mediale.
La degenerazione cronica della cartilagine articolare, più comune nelle donne oltre i 45 anni e negli sportivi, causa a lungo andare artrosi del ginocchio. Riduzione dello spessore cartilagineo, irregolarità della sua superficie ed alterata consistenza del liquido che lubrifica i capi articolari, può determinare dolori, rigidità e limitazione nel movimento di entità variabile (es. sedersi, salire e scendere le scale).

Come ti aiuto
Se lamenti dolore al ginocchio senza una causa precisa, se lamenti mancanza di forza o stai per sottoporti ad un intervento chirurgico di ricostruzione del legamento crociato anteriore, protesi ginocchio, pulizia cartilaginea o meniscectomia, puoi contare sulla mia esperienza.

Per aiutarti a risolvere il tuo problema devo sottoporti ad una visita accurata. La visita ha l’obbiettivo di determinare  la relazione tra la storia clinica, i risultati della valutazione funzionale (dolore e/o limitazione di un determinato movimento, riduzione della forza, assimetrie posturali) ed eventuali referti del medico radiologo (RX, RMN, TAC).
In questo modo, sia si tratti di un dolore acuto o cronico, posso formulare una terapia personalizzata che agisca sia sui sintomi che sulla causa, scegliendo la migliore combinazione di determinate terapie manuali, rieducative ed elettromedicali.
Nel caso ritenga utile approfondire il tuo caso,  verrai inviato da un ortopedico specialista del ginocchio di mia fiducia.
 Se stai per sottoporti, o hai già effettuato un intervento chirurgico di protesi totale o monocompartimentale, pulizia cartilaginea o meniscale  e vorresti essere seguito a 360° da un professionista , qui avrai un percorso rieducativo ad ok per riprendere la completa funzionalità, con il rispetto delle ampiezze articolari, carichi e tempistiche stabilite con l’ortopedico. 

In base alla efficacia delle diverse terapie costruiamo su misura il trattamento:

  • mobilizzazione articolare
  • manipolazione della fascia e terapie manuali classiche
  • osteopatia
  • tecarterapia
  • onde d’urto radiali (borsite, tendinite)
  • veicolazione transdermica di fitocomplessi (antiinfiammatori, procartilaginei e fibrinolitici)
  • protocolli di rinforzo muscolare specifici
  • elettrostimolazione
  • ultrasuonoterapia
  • laser Yag
  • kinesiotaping
  • Share post

Studio di Fisioterapia e Riabilitazione