KINESIO TAPING

Il Kinesio Taping è una tecnica non cruenta che tende ad accelerare i meccanismi fisiologici di guarigione del nostro corpo. Nasce in Giappone quasi 30 anni fa, grazie al Dr.Kenzo Kase e suoi collaboratori. Le bende utilizzate per l'applicazione sono costituite da cotone con trame elastiche che consentono un allungamento del 40% della lunghezza originale, proporzionale alla capacità elastica della pelle. L'autoadesività ipoallergenica del nastro insieme alla sua ampia adattabilità lo rende facilmente applicabile alla cute, anche a livello articolare consentendo la libertà del movimento. I diversi tagli effettuabili al nastro (a X, Y, I, V, a W, a polipo, a stella), l'applicazione iniziale all'origine tendinea del muscolo o alla sua inserzione e i diversi gradi di tensione ottenibili con lo stiramento longitudinale (0%, 20%, 50%, 75%, 100%), rappresentano le caratteristiche da rispettare nel corretto confezionamento per lo specifico problema-disfunzione.

Le diverse modalità di applicazione lo rendono utile per:

  •  riequilibrare la tensione muscolare, facilitando o inibendo la contrazione muscolare
  • migliorare la circolazione dei fluidi, favorendo l'assorbimento di edema venoso o linfatico tra la pelle ed il muscolo
  • riduzione del dolore
  • favorire maggiore allineamento articolare
  • migliorare il gesto atletico

L'utilizzo del kinesio-taping è senza dubbio una tecnica molto utile a disposizione del fisioterapista, da utilizzare in sinergia ad altre metodiche a nostra disposizione ( rieducative, anti-infiammatorie, terapie manuali..etc..etc). La qualità del materiale utilizzato deve soddisfare una buona traspirabilità e offrire massima resistenza all'acqua, consentendo applicazioni che possono mantenersi efficaci anche per una settimana (doccia compresa).

I commenti sono chiusi